ABI: proroga di validità del Quadro Temporaneo sugli aiuti di Stato


Fornite precisazioni sulla proroga di validità del Quadro Temporaneo sugli aiuti di Stato (ABI – Lettera circolare 02 febbraio 2021, n. 161).

Al riguardo, lo scorso 28 gennaio, la Commissione europea ha ufficialmente approvato il quinto emendamento al Quadro originario, prevedendo una nuova proroga delle misure ivi previste fino al 31 dicembre 2021.
Inoltre, tenendo conto del perdurare dell’impatto della pandemia di COVID-19 e del tempo trascorso dall’adozione del Quadro temporaneo, la Commissione ha ritenuto opportuno aumentare i massimali di aiuto in favore delle singole imprese.
In particolare, i nuovi massimali di aiuto sono:
– 225 mila euro per impresa operante nella produzione di prodotti agricoli;
– 270 mila euro per impresa operante nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
– 1,8 milioni di euro per le imprese operanti in tutti gli altri settori;
– 10 milioni di euro in favore delle imprese che hanno subito un calo del fatturato del 30% rispetto allo stesso periodo del 2019 e hanno continuato a sostenere costi fissi.
La Commissione ha anche previsto la possibilità che gli Stati membri, previa notifica alla Commissione, possano disporre la conversione delle forme di aiuto rimborsabili concesse in attuazione del Quadro – quali le garanzie e i finanziamenti agevolati – in altre forme di aiuto, ad esempio le sovvenzioni.
L’operazione di conversione dovrebbe realizzarsi entro il 31 dicembre 2022.
Entro il 31 dicembre 2021, la Commissione valuterà eventuali ulteriori proroghe o adattamenti del regime temporaneo sugli aiuti di Stato.